In azione per il clima

Il nostro percorso per diventare un’azienda Climate Positive

Il movimento Friday for Future e la giovane attivista Greta Thunberg sono riusciti a fare ciò che nessuno aveva mai potuto fare: portare alla luce il problema del cambiamento climatico e le sue conseguenze.

Quando si parla di “energia” spesso si tende a pensare in grande, a una rete elettrica cittadina o a grandi fabbriche che producono milioni di articoli ogni giorno. Tuttavia, l’energia si trova anche nelle piccole cose, come accendere la luce o farsi una doccia calda. Tutte queste azioni, grandi e piccole e compiute da decine di milioni di persone ogni giorno creano un’impronta ecologica enorme.
Gli ingenti consumi energetici del mondo moderno sono alla base dei cambiamenti climatici in atto: per questo è necessaria una consapevolezza sempre maggiore circa l’impatto ambientale del nostro stile di vita e la ricerca di soluzioni per consumare meno energia e utilizzarla in maniera più funzionale. Essere “a risparmio energetico” è un vantaggio sotto tutti i punti di vista perché riduce il costo della vita, migliora la salute di milioni di persone e infine diminuisce l’impatto dei cambiamenti climatici.

Pianificare un futuro più sostenibile

L’obiettivo più importante per le aziende è ottenere di più con meno e sviluppare prodotti e tecnologie che migliorino la qualità della vita, consumando al contempo meno materiali e risorse. In Henkel questo significa seguire una concreta strategia per la Sostenibilità di cui fa parte il “Fattore 3”, l’obiettivo per il 2030 di diminuire l’impronta del 75% e di risparmiare 50 milioni di tonnellate di CO2 durante la fase di produzione. 
Henkel persegue anche l’obiettivo a lungo termine di diventare un’azienda climate positive e dare un contributo attivo al contrasto ai cambiamenti climatici. Lo fa risparmiando energia e materie prime ma anche decarbonizzando i suoi siti di produzione, cioè passando interamente all’utilizzo di elettricità proveniente da fonti rinnovabili, anziché fossili, che producono CO2. Molta della produzione è già generata da energia pulita, ad esempio da turbine eoliche e pannelli solari, che viene finanziata direttamente da Henkel o pagata attraverso collaborazioni con partner esterni. Inoltre, nei prossimi anni, l’azienda punta a ricavare il 100% della sua elettricità da fonti rinnovabili.

Sostenibilità lungo l’intera catena del valore delle grandi aziende

Ci sono diverse opportunità per migliorare l'efficienza energetica in ogni fase della catena del valore. Come parte dei nostri sforzi per raggiungere i nostri obiettivi ambiziosi, poniamo aspettative simili nei confronti dei nostri fornitori e partner commerciali. Lavorando con fornitori efficienti dal punto di vista energetico, possiamo essere certi che anche il resto della catena del valore, anche se non dipendente da noi direttamente, sia altrettanto responsabile.

Per ridurre l'impronta ecologica di un prodotto, è possibile migliorare le risorse e il consumo di energia, dall'approvvigionamento alla consegna finale. I team di Ricerca & Sviluppo di Henkel sviluppano costantemente imballaggi più intelligenti che utilizzano una quantità minima di materiale complessivo e una quantità massima di materiale riciclato o che può essere facilmente riciclato.

Ci concentriamo inoltre sul miglioramento costante delle nostre fabbriche e dei nostri processi produttivi in ​​tutto il mondo, tenendo conto degli standard di ciascun Paese e fornendo approcci e soluzioni specifici. Attualmente ci sono circa 180 fabbriche Henkel nel mondo e tutte lavorano per ridurre il loro impatto ambientale, mantenendo allo stesso tempo elevati standard di sicurezza e qualità. Un buon esempio è la fabbrica certificata LEED (Leadership in Energy and Environment Design) a Montornès del Vallès, in Spagna.

Smart technology in production sites can record information such as how weather affects production. This makes it easier to find and then improve the parts of production that could be more efficient.

La tecnologia intelligente nelle fabbriche è in grado di registrare informazioni quali l'impatto del tempo sulla produzione. Ciò semplifica l’individuazione e il miglioramento degli aspetti che potrebbero essere più efficienti.

L'implementazione di nuove tecnologie può anche rendere più sostenibili i processi di produzione. Con un sistema globale di gestione ambientale digitale, le fabbriche possono misurare esattamente quanta energia e altre risorse vengono consumate in un giorno, il tutto in tempo reale.

Le reti che trasportano prodotti nel mondo sono supportate anche da nuove tecnologie. Con l'introduzione di principi e strumenti di Industria 4.0 la produzione non è mai stata più efficiente, flessibile o intelligente. Automazione, tecnologia dei sensori, scambio di dati e analisi in tempo reale aumentano l'efficienza delle risorse lungo l'intera catena di produzione.

Solar panels at our production site in Montornès del Vallès, Spain

Entro il 2040 puntiamo a usare solo elettricità proveniente da fonti rinnovabili, ad esempio generata attraverso pannelli solari.

Tutti possono contribuire alla protezione del clima

Il margine più ampio per migliorare l'efficienza energetica della catena del valore è dopo che i prodotti hanno lasciato la fabbrica e sono utilizzati dai consumatori. La maggior parte dell'impronta ecologica dei prodotti - fino al 90%! - viene generata durante il loro utilizzo. I prodotti e le tecnologie Henkel vengono utilizzati milioni di volte ogni giorno nelle famiglie e nei processi industriali di tutto il mondo, motivo per cui ci siamo impegnati a sviluppare prodotti innovativi che richiedono e consumano meno energia. È importante però che le persone li utilizzino nel modo corretto.
Per aumentare la consapevolezza tra i consumatori Henkel ha sviluppato un calcolatore dell'impronta ecologica che, sulla base delle abitudini individuali o di famiglia, determina la quantità di CO2 in un anno. Per i dipendenti, invece, vengono organizzate diverse campagne che incoraggiano comportamenti responsabili e sensibilizzano sull'importanza dell'efficienza energetica. Uno di questi, il programma Ambasciatore della Sostenibilità, li forma sui comportamenti da tenere per ridurre i consumi energetici, anche con eventi dedicati per far emergere idee e condividere buone pratiche.

In evidenza