24-mar-2020  Düsseldorf / Germania

In risposta alla pandemia COVID-19

Henkel lancia un piano globale di solidarietà per sostenere le comunità colpite dall’emergenza, i dipendenti e i consumatori

  • 2 milioni di euro al fondo OMS / ONU e alle organizzazioni in prima linea in diversi Paesi
  • 5 milioni di prodotti per l’igiene personale e la pulizia degli ambienti
  • Conversione di alcuni stabilimenti per la produzione di disinfettanti
  • Sostegno ai saloni di bellezza accordando pagamenti flessibili
  • Massima tutela della salute dei dipendenti in tutte le sedi, prevedendo il lavoro da remoto ovunque possibile

Henkel ha presentato oggi un piano globale di solidarietà a supporto dei dipendenti, dei consumatori e delle comunità colpite dalla pandemia COVID-19. Il programma comprende diverse iniziative, tra le quali:

  1. Un contributo economico, pari a 2 milioni di euro, al fondo creato da OMS e ONU e altre organizzazioni impegnate nella gestione dell’emergenza. La Fondazione Fritz Henkel donerà 1 milione di euro al COVID-19 Solidarity Response Fund costituito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalle Nazioni Unite, sostenendo la fornitura di dispositivi di protezione per gli operatori sanitari, l’equipaggiamento di laboratori diagnostici, il potenziamento delle attività di raccolta e analisi di dati, la creazione e manutenzione di unità di terapia intensiva, l’accelerazione della ricerca di vaccini e protocolli terapeutici.
    Un altro milione di euro verrà distribuito a diverse organizzazioni che, in vari Paesi del mondo, si stanno prodigando per fronteggiare l’emergenza mettendo a disposizione risorse, competenze, personale e volontari. Alla Protezione Civile italiana saranno versati 50 mila euro, da destinare agli interventi sul territorio della Regione Lombardia dove Henkel Italia ha la sua sede principale e tre siti produttivi.
  2. La donazione di prodotti per l’igiene personale e la pulizia degli ambienti. Henkel metterà a disposizione 5 milioni di prodotti tra cui disinfettanti per le mani, saponi e detergenti per l’igiene personale, detersivi, disinfettanti e altri presidi per la pulizia della casa e la sanificazione degli ambienti. Attraverso il team Corporate Citizenship di Henkel, i prodotti saranno distribuiti ad organizzazioni non profit, autorità locali e partner attivi nelle comunità più colpite dal COVID-19.
  3. La conversione di alcuni stabilimenti per la produzione di disinfettanti. Henkel dedicherà alcuni siti alla produzione di disinfettanti per sostenere le istituzioni e gli operatori impegnati nella gestione dell’emergenza sanitaria.
  4. Il sostegno ai partner accordando pagamenti flessibili. Henkel concorderà condizioni di pagamento flessibili con i saloni di bellezza di piccole e medie dimensioni, in maggiore difficoltà per le misure di contenimento disposte dalle autorità locali.
  5. Misure straordinarie di sicurezza per i dipendenti. Già dall’inizio dell’emergenza sanitaria Henkel definito proattivamente misure straordinarie su base locale, regionale e globale per tutelare la salute e la sicurezza dei dipendenti, dei clienti e dei partner in tutte le sedi produttive e commerciali, assicurando al tempo stesso la continuità delle attività.

“In Henkel siamo impegnati su più fronti per fronteggiare questa crisi senza precedenti. In linea con i nostri valori, vogliamo dare un contributo concreto attraverso un piano globale di solidarietà”, ha affermato Carsten Knobel, Chief Executive Officer of Henkel. “Dobbiamo essere uniti nel contrastare la pandemia, proteggendo i nostri dipendenti e i loro posti di lavoro, sostenendo i consumatori e le comunità in cui operiamo”.

“Desidero ringraziare le unità di crisi che, tanto a livello globale quanto locale, si sono attivate sin dalla comparsa del coronavirus in Cina. Abbiamo stabilito misure straordinarie per tutelare i dipendenti che continuano a lavorare nei siti produttivi, riducendo il rischio di contagio. Abbiamo ad esempio attivato protocolli precisi per la gestione dei casi di sospetta infezione, potenziato le procedure di igiene e sanificazione, separato i turni di lavoro e ridotto il numero di persone per sito,  prevedendo il lavoro da remoto ovunque possibile”.

Comunicato Stampa (1,4 MB)

Henkel ha lanciato un piano globale di solidarietà in risposta alla pandemia COVID-19

Il CEO di Henkel, Carsten Knobel, ha spiegato in un video i contenuti del piano globale di solidarietà

La Fondazione Fritz Henkel donerà 2 milioni di euro al fondo creato da OMS e ONU e altre organizzazioni impegnate nella gestione dell’emergenza

Henkel ha definito misure straordinarie per tutelare la salute dei dipendenti in tutte le sedi produttive e commerciali