13-gen-2021

L'intelligenza artificiale a sostegno della lotta contro il COVID-19

Albert, l’esperto digitale che sta rivoluzionando la stampa 3D

Darragh Fitzpatrick and the smart software Albert.

Il nuovo collega di Darragh Fitzpatrick ha la testa tra le nuvole. È intelligente, è semplice lavorare con lui, e poi non dorme mai. Mai. Lavora 24 ore su 24 nei laboratori di ricerca di tutto il mondo, e recentemente ha dato un contributo fondamentale allo sviluppo di tamponi nasali da stampare in 3D per rilevare il COVID-19. Si chiama Albert, ed è appena arrivato in Henkel.

Come probabilmente avrete intuito, Albert non è proprio un collega: si tratta di una piattaforma digitale all'avanguardia che, attraverso un sistema basato su cloud, raccoglie dati su ogni esperimento per la stampa 3D condotto da Henkel in qualsiasi parte del mondo. Gli esperti dei nostri team di ricerca per le tecnologie adesive usano Albert per creare soluzioni innovative per i nostri clienti.

Darragh Fitzpatrick, Lab Manager e Innovation Leader per la stampa 3D presso la sede di Dublino, si interfaccia con Albert ogni giorno. "Ho lavorato nei laboratori Henkel per quasi 20 anni, e so che grazie ad Albert stiamo avviando una profonda trasformazione", dice Darragh.

Darragh Fitzpatrick is Lab Manager and Innovation Leader for 3D Printing at our site in Dublin, Ireland.

   

Il nostro lavoro quotidiano è cambiato, e Albert ha ancora un enorme margine e grandi potenzialità per rendere i nostri processi ancora più snelli, veloci e collaborativi.

Soluzioni rapide per i test COVID-19

La recente partnership tra Loctite 3D Printing e Origin per creare tamponi nasali per i test COVID-19 è un ottimo esempio della capacità di Albert di accelerare l'innovazione e la collaborazione. Il software è stato in grado di selezionare in maniera quasi istantanea il miglior materiale possibile esaminando e confrontando oltre 16.000 formulazioni presenti nel portfolio 3D di Henkel. Albert ha così supportato gli esperti di Henkel e Origin nella progettazione e nella produzione rapida di milioni di tamponi per i test nasofaringei, fondamentali per tracciare i contagi COVID-19. Un risultato come questo non sarebbe certamente stato possibile con i metodi tradizionali di produzione e senza l’aiuto di Albert.

In collaborazione con Origin, Henkel ha condotto test approfonditi sui materiali per la compatibilità e la resistenza meccanica con l'aiuto di Albert.

Big Data per l’innovazione collaborativa

Albert sta avendo un impatto notevole nei processi di sviluppo dei nuovi prodotti. La piattaforma, ad esempio, supporta i team nelle fasi iniziali facilitando la ricerca sui materiali e accelerando il Design of Experiment, il particolare approccio alla progettazione e organizzazione degli esperimenti mediante il quale è possibile analizzare in modo sistematico la natura, gli obiettivi, gli elementi significativi dei test e dei processi su cui operano, e poter così finalizzare le prove sperimentali con la massima efficacia.

L’intelligenza artificiale di Albert può inoltre offrire una stima istantanea del costo della composizione delle singole formulazioni. Un’altra caratteristica fantastica è l'accesso diretto alle informazioni sulla sicurezza delle formule e delle materie prime. Albert fornisce anche dati in tempo reale su tutti i lotti dei materiali disponibili, per aiutare gli operatori a pianificare le attività e identificare rapidamente le giacenze. Supporta poi la gestione del laboratorio per verificare che tutte le attività siano completate in tempo e in conformità con le procedure standard. La piattaforma elabora note dettagliate su come preparare e condurre formulazioni e test per garantire risultati coerenti e affidabili.

   

"I metodi tradizionali che prevedono la compilazione dei registri di laboratorio sono stati sostituiti da strumenti digitali, ma avere a disposizione un sistema come Albert in grado di riunire in sé diversi aspetti della ricerca e dello sviluppo è davvero un risultato straordinario", sostiene Darragh. "Le informazioni relative alle formulazioni, i disegni di progetto, le metodologie e i risultati dei test erano spesso frammentate e difficili da trovare. Con Albert, i team di ricerca e sviluppo di tutto il mondo possono accedere con un semplice clic a ogni dettaglio disponibile in formato digitale. Questo ci rende più veloci e apre opportunità di collaborazione internazionale grazie alla possibilità di avere team globali realmente connessi".

1143932
Open Slideshow Albert uses Big Data to determine the optimal use of materials for the nasal sticks.

Nell’immagine, modelli di reticolo complessi che sono stati testati nelle varie fasi di sviluppo per produrre campioni per i test COVID-19. L'accesso di Albert ai set di dati sull'uso ottimale dei materiali ha accelerato questo processo.

Open Slideshow Nasal swabs produced by a 3D printer

In collaborazione con Origin, Henkel ha messo la sua esperienza tecnologica al servizio della progettazione di tamponi da produrre in serie, grazie alla stampa 3D.

Open Slideshow COVID-19 nasal swabs that were created with the help of Albert.

Il design delle strisce reattive per i test COVID-19 coniuga il miglior comfort possibile per il paziente con la massima affidabilità.

Albert nell’universo Henkel

Albert collabora con diverse aree e funzioni di Henkel in tutto il mondo. "Inizialmente l’apporto di Albert è stato esclusivamente nel settore della stampa 3D. Dopo averlo testato a Dublino e Düsseldorf, ora sta supportando anche lo sviluppo dei prodotti presso il nostro sito di Irvine, in California, dedicato al mercato industriale dell’elettronica", spiega Darragh. “Il raggio di azione di Albert si espanderà ulteriormente nel nuovo Innovation Center di Düsseldorf, dove verrà utilizzato per la prima volta a supporto della gestione dell'inventario", continua. Albert stesso sta crescendo, e per gli operatori che lo utilizzano contribuire direttamente ai suoi aggiornamenti è un’esperienza emozionante. È infatti appena stata rilasciata una nuova interfaccia utente con più funzioni e una migliore grafica visiva ed estetica. "È fantastico vedere che Albert si sta ambientando in Henkel, siamo tutti entusiasti di lavorare con lui", conclude Darragh.

16,000 formulazioni sono state
esaminate da Albert per trovare il miglior materiale disponibile
per i tamponi da stampare in 3D.

Sono bastati 3 giorni a Henkel e Origin
per progettare e produrre
un prototipo.

Attualmente vengono prodotti
500,000
tamponi alla settimana.

Ad oggi, sono stati raccolti e archiviati
da Albert più di 700,000 dati da
oltre 30,000 esperimenti.

Questo numero cresce esponenzialmente
ogni giorno, man mano che vengono
condotti nuovi esperimenti.