26-lug-2021

I prodotti Henkel per la cura dei capelli combinano grandi prestazioni e un forte impegno per la sostenibilità

Molto più di una colla: l’evoluzione degli adesivi Henkel

La storia della colla è molto antica. La prima colla risale infatti a circa 200 mila anni fa, quando si cominciò a usare la linfa di betulla per ricavare degli adesivi. Di generazione in generazione, nuovi collanti sono stati testati e migliorati, sviluppando adesivi basati su ingredienti vegetali e minerali, così come sostanze collose ricavate dalle ossa di animali e pesci.

Oggi gli adesivi non servono solo a fissare pezzi e oggetti: ad esempio chiudono le confezioni degli alimenti perché si conservino meglio e, applicati all’interno degli smartphone, aiutano a dissiparne il calore. Permettono di produrre auto più leggere e costruire grattacieli sostenibili, danno vita a creazioni e manufatti artigianali. Gli adesivi consentono inoltre di risparmiare energia, ridurre le emissioni, promuovere il riciclo dei materiali.

La colla non ha solo un glorioso passato. Ha anche un grande ruolo nella costruzione di un futuro migliore e più sostenibile.

ulla-hueppe-0413

Collaboriamo con partner di diversi settori per sviluppare soluzioni innovative con cui affrontare le grandi sfide del nostro tempo - come il cambiamento climatico, la scarsità di risorse e la necessità di garantire la salute e la sicurezza delle persone.

Impegnati da un secolo ad affrontare grandi sfide

La colla esiste da 200 mila anni, ma le innovazioni più rivoluzionarie sono state concepite negli ultimi 100 anni. Nel 1923 Henkel ha iniziato a vendere colle a base di farina di patate. Negli anni '50, il portafoglio dell’azienda comprendeva già quasi 1.000 adesivi per un'incredibile gamma di usi.

La storia degli adesivi Henkel inizia nel 1922, i primi prodotti erano a base di patate.

Henkel iniziò a produrre adesivi nel 1922, a causa della carenza di colle con cui chiudere le confezioni dei suoi prodotti. Un anno dopo, l'azienda era pronta a vendere colle a base di patate con i marchi Mala e Tapa.

Le tecnologie adesive hanno contribuito ad accelerare la trasformazione della vita quotidiana negli anni '60. L'urbanizzazione e l'avvento dei primi frigoriferi domestici hanno aperto il mercato degli alimenti preconfezionati. Dal 1960 gli adesivi Technomelt vengono usati per mantenere gli alimenti più freschi e in totale sicurezza, più a lungo. Gli adesivi Technomelt Cool risparmiano anche energia e riducono le emissioni perché si fissano a una temperatura molto più bassa rispetto alle tipiche colle da imballaggio.

Gli adesivi hanno la risposta

Negli anni '80 e '90 le persone sono diventate più consapevoli delle sfide ambientali e sociali, e gli adesivi hanno offerto valide risposte. Nel 1988, ad esempio, l’introduzione di Loctite Purbond ha consentito a molti costruttori di utilizzare il legno al posto del cemento. Henkel è stata tra le prime aziende ad eliminare il toluene dagli adesivi, che può avere effetti tossici se utilizzato impropriamente. I celebri stick di colla Pritt sono passati da ingredienti a base di petrolio a formule a base di amido di patate.

Adesivi intelligenti per tecnologie intelligenti

Quando la digitalizzazione ha trasformato il mondo negli anni 2000, abbiamo visto moltiplicarsi le innovazioni per computer, telefoni cellulari e dispositivi connessi in rete. Per tutti questi prodotti servono adesivi speciali che trasportano il calore lontano dai componenti e dalle batterie, proteggendo i dispositivi e anche chi li usa. Le soluzioni di ultima generazione aiutano anche le case automobilistiche a sviluppare e produrre veicoli elettrici ad alte prestazioni in modo più efficiente e sostenibile.

Gli adesivi Henkel permettono di produrre auto fino al 15% più leggere.

Adesivi, sigillanti e rivestimenti funzionali permettono di produrre auto fino al 15% più leggere. Nelle nuove generazioni di veicoli ibridi ed elettrici, questi prodotti contribuiscono ad alleggerire batterie, carrozzerie e sistemi di propulsione.

Un passato solido, un futuro sostenibile

Gli adesivi sono stati protagonisti del nostro passato, ora stanno contribuendo a plasmare il futuro. L’evoluzione verso automobili più leggere che producono meno emissioni è possibile grazie al maggiore uso di adesivi e rivestimenti funzionali. Nel frattempo, le colle a base di ingredienti vegetali e biologici stanno aumentando i livelli di sostenibilità di tutte le industrie. Nel corso della storia umana, gli adesivi hanno aiutato ad affrontare importantissime sfide sociali e ambientali. I prossimi capitoli di questa storia potrebbero essere cruciali.


Scoprite la storia degli adesivi Henkel

1922
Henkel inizia a produrre adesivi

Scarseggiando gli adesivi necessari per chiudere le confezioni dei suoi prodotti, Henkel inizia a produrre colla. Un anno dopo, l'azienda è pronta a vendere colle a base di patate con i marchi Mala e Tapa.

1929
Progressi nel campo degli adesivi

Viene lanciata la colla Mala Henkel-Leim. Solubile in acqua fredda, elimina l'esigenza di scaldare l'acqua e dunque riduce i consumi energetici e le relative emissioni.

1969
La prima colla in stick al mondo

Viene lanciata sul mercato la famosa colla stick Pritt. Priva di solventi, la sua confezione si ispira all'intuitivo meccanismo di fuoriuscita dei rossetti.

1975
Innovazione sostenibile per il packaging dei prodotti alimentari

Henkel lancia Liofol UK 7500, la prima generazione di adesivi in poliuretano privi di solventi per le confezioni degli alimenti.

1988
Loctite Purbond spiana la strada alla moderna edilizia sostenibile

Gli adesivi Loctite Purbond consentono ai costruttori di utilizzare il legno come materiale da costruzione al posto del cemento, che genera una notevole quantità di emissioni durante la sua produzione.

1993
Evoluzione della colla stick Pritt

Per la produzione della colla Pritt si passa dalle materie prime a base di petrolio a formule basate su amido di patate. Sette anni dopo, tutti gli stick Pritt contengono almeno il 90% di ingredienti naturali.

1998
Adesivi privi di toluene

Henkel è tra le prime aziende ad eliminare il toluene dagli adesivi, che può avere effetti tossici se utilizzato impropriamente.

2000
Riduzione degli scarti grazie a un nuovo sistema di dosaggio

Viene lanciato il sistema di dosaggio Loctite Control per la colla universale. I pulsanti di dosaggio sui lati del flacone semplificano l'applicazione dell’adesivo e contribuiscono a ridurre gli sprechi.

2001
Separare le etichette dai prodotti

Henkel lancia Technomelt EM 325-21, che consente di rimuovere facilmente le etichette dalle bottiglie in PET. Questo permette di separare carta e plastica per avviarle a riciclo in modo corretto. Oltre il 98% dell’adesivo viene rimosso dalla bottiglia.

2010
Biomaterial Award

I correttori roller ECOmfort, realizzati all'89% in plastica naturale, vincono il "Biomaterial Award" alla fiera di Hannover.

2017
Tecnologie innovative per automobili leggere

Henkel vince il Rheinish Innovation Prize per lo sviluppo di una nuova resina poliuretanica che contribuisce a produrre automobili molto più leggere.

2019
Dispersione del calore nei veicoli elettrici

Henkel introduce nuove tecnologie che consentono l’assemblaggio sicuro e su larga scala delle batterie dei veicoli elettrici. Queste soluzioni includono riempitivi e adesivi di interfaccia termica che garantiscono una gestione termica sicura ed efficiente delle celle e dei moduli della batteria.

2020
Dalla plastica alla carta

La piattaforma tecnologica EPIX viene introdotta in Europa e offre ai produttori di packaging una valida alternativa alla plastica. Buste imbottite per le spedizioni, bicchieri di carta e confezioni per alimenti possono essere realizzate in carta.

2021
Ingredienti rinnovabili a base vegetale

Henkel sviluppa il primo adesivo hotmelt al mondo a base di poliuretano biologico per l'assemblaggio di dispositivi elettronici. I prodotti Loctite sono realizzati al 60% con ingredienti rinnovabili a base vegetale.