• Italia | Cambia sito web
  • Contatti
  • Aggiungi alla Raccolta
  • Condividi

2-mar-2015  Milano

Il team dell’Università Bocconi rappresenterà l’Italia alla finale internazionale di Vienna

Henkel Innovation Challenge: vince CyanoFix, adesivi intelligenti al servizio della medicina

Sono Tommaso Bressa e Iva Mladenovic dell'Università Bocconi di Milano i vincitori della finale italiana dell’ottava edizione di Henkel Innovation Challenge, la competizione internazionale che invita gli studenti universitari e post universitari, di qualsiasi disciplina, a sviluppare idee innovative e sostenibili per nuovi prodotti o tecnologie nei settori Adhesive Technologies, Beauty Care e Laundry & Home Care.

Entrambi ventidueenni e studenti di Marketing Management, Tommaso e Iva hanno convinto la giuria con il progetto CyanoFix, un’innovativa applicazione in campo medico della tecnologia del ciano acrilato. L'obiettivo del progetto è quello di utilizzare gli adesivi per aumentare l'efficacia delle operazioni chirurgiche e curare patologie tipiche del mondo occidentale, come quelle del sistema cardiovascolare.
Nella visione dei due studenti, nel 2050 sarà possibile iniettare un adesivo direttamente nella circolazione sanguigna del paziente, orientandolo in modo che possa attivarsi in maniera intelligente e riparare lesioni interne, come accade in caso di emorragie cerebrali.
La giuria ha riconosciuto l’ottima costruzione del progetto e la capacità del team di pensare in modo trasversale alle esigenze delle persone nel 2050, immaginando le possibili soluzioni che la tecnologia renderà disponibili.

"Il livello dei progetti presentati quest’anno è stato particolarmente alto. Siamo rimasti ancora una volta stupiti dalla capacità degli studenti di calarsi nei panni degli innovatori del futuro, sviluppando idee originali e ben argomentate”, ha dichiarato Ambrogio Dossena, coordinatore del progetto per le Risorse umane di Henkel Italia. “Quest’anno i partecipanti hanno posto una particolare enfasi sulla dimensione digitale dei progetti, a dimostrazione del fatto che l’innovazione passa anche dall’utilizzo di nuovi linguaggi e modalità comunicative”.
Da sempre, l’Henkel Innovation Challenge è un canale di contatto tra l’azienda e i migliori talenti delle università di tutto il mondo. Quest’anno è stata posta particolare attenzione alla fase di selezione, prevedendo diversi momenti di colloquio con i partecipanti per identificare i giovani più promettenti.

In Italia quest’anno si sono candidati 48 team, di cui 10 sono stati scelti per la finale nazionale che si è svolta presso la sede Henkel di Milano. A ciascuno dei semifinalisti è stato assegnato un manager di Henkel in qualità di mentore che ha seguito l’intera preparazione fornendo assistenza e consigli. Gli studenti hanno così potuto maturare una preziosa esperienza sul campo, lavorando a contatto con l’azienda e utilizzandone le risorse, incluse molteplici opportunità di e-learning e webinar.
Tommaso e Iva dovranno ora prepararsi alla finale internazionale del concorso, che si terrà a Vienna dall’8 all’11 aprile, dove sfideranno studenti provenienti da 28 paesi.
Il team vincitore sarà premiato con un biglietto per un giro del mondo del valore di 10.000 euro. Riceveranno voucher di viaggio anche la seconda e la terza coppia classificata. Le tre squadre vincitrici avranno inoltre l’occasione di conoscere di persona Kasper Rorsted, CEO di Henkel, e presentargli i propri progetti innovativi.

Maggiori informazioni su Henkel Innovation Challenge sono sul sito www.henkelchallenge.com e sulla pagina Facebook che conta oltre 102.000 fan. A questi indirizzi sono disponibili anche foto e video delle scorse edizioni.