• Italia | Cambia sito web
  • Contatti
  • Aggiungi alla Raccolta
  • Condividi

9-ott-2014  Milano

Makers al femminile:

Henkel e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia promuovono creatività e innovazione tra scienza, tecnologia, arte e design

In programma l’8 e 9 novembre 2014 presso la nuova Tinkering Zone un week-end dedicato alle donne e la wearable technology

Uno spazio in cui condividere le proprie esperienze, incontrarsi e mettersi alla prova, uno spazio digitale per continuare a confrontarsi online: sono questi i principali ingredienti del progetto “Makers al femminile”, che vede Henkel e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia impegnati in un percorso di approfondimento sul fenomeno del making dal punto di vista delle donne.

Obiettivo del progetto è incoraggiare le ragazze e le donne a mantenere vivo l'interesse per la scienza, alimentare fiducia in se stesse combattendo stereotipi sulla scienza e la tecnologia e dimostrando che offrono a tutti molte opportunità di crescita. In un weekend speciale, il prossimo 8 e 9 novembre, saranno proposte nella nuova Tinkering Zone del Museo due attività dedicate a pubblici diversi.

Sabato 8 novembre Henkel e il Museo invitano donne maker, ricercatrici, designer, stiliste, studentesse a partecipare a un workshop per sperimentare in prima persona la wearable technology. L’idea è quella di instaurare un dialogo con le donne che, per passione o per lavoro, vivono la combinazione di tecnologia, arte e design, oppure vorrebbero provare a esprimere la propria creatività attraverso materiali inconsueti o tecniche innovative.

Domenica 9 novembre famiglie, adulti e bambini vengono invece coinvolti in un’attività in cui costruire piccoli accessori usando circuiti, led e sensori. In linea con la filosofia del tinkering, non sono richieste specifiche conoscenze pregresse, tutti possono realizzare qualcosa mettendosi in gioco ma, chi è più capace o appassionato o ha più tempo da dedicare, può rendere complesso il risultato del proprio lavoro.

La Tinkering Zone è il nuovo laboratorio permanente che il Museo dedica al tinkering, al making, all’ingegneria, al design e alla formazione degli innovatori del futuro. Realizzata anche con il contributo di Henkel, l’area propone un nuovo modo di esplorare e cambiare il mondo in cui ciascuno sia coinvolto attivamente e in modo personalizzato nell’esperienza.
Il progetto Makers al femminile prosegue sul web attraverso il blog del sito www.museoscienza.org/tinkering-zone, in cui sarà possibile condividere la propria idea di making, mostrare le proprie realizzazioni o prendere spunto dai lavori degli altri, in una riflessione costruttiva e interattiva.

“L’innovazione è da sempre al centro del successo di Henkel e continuiamo a sviluppare e portare sul mercato prodotti e tecnologie all’avanguardia, ma anche progettare processi e metodologie di lavoro altamente innovativi, proprio come accade nella Tinkering Zone del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di cui siamo sostenitori”, ha spiegato Cecilia de’ Guarinoni, Responsabile Comunicazione Istituzionale di Henkel Italia. “Oggi più che mai è importante alimentare la creatività e lo spirito imprenditoriale delle persone, avvicinando alla scienza e alla tecnologia tutti e in modo particolare le donne, di cui da sempre Henkel valorizza e incoraggia il talento”.

“Le persone che entrano nella Tinkering Zone sono invitate a intraprendere un viaggio personale - anche se lavorano con altri - un viaggio che richiede concentrazione, creatività, persistenza, uso delle loro conoscenze, per perseguire una loro idea e farla diventare un risultato concreto, visibile, tangibile. Il Tinkering”, ha sottolineato Maria Xanthoudaki, Direttore Education & Crei del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, “è un approccio educativo fortemente creativo e altamente scientifico e la Tinkering Zone è il contributo che il Museo dà allo sviluppo di una cultura dell’innovazione in tutte le persone, favorendo la crescita della società e il benessere culturale, cognitivo e sociale di ciascuno”.

Il programma del week-end dedicato alla wearable technology è così articolato:

  • sabato 8 novembre 2014, dalle ore 10 alle 18 – workshop gratuito previa iscrizione, rivolto in modo particolare alle donne (max 15 partecipanti), info su www.museoscienza.org/tinkering-zone. Con l’aiuto di alcuni role model e tutor, i partecipanti potranno realizzare abiti o accessori che siano tecnologici, belli, comodi e in grado di soddisfare bisogni specifici. L’appuntamento è al Sewing bar, lo spazio all’interno della Tinkering Zone dove sono disponibili alcune macchine da cucire programmabili tramite PC che, insieme a materiali tessili, sensori e semplici circuiti elettrici, colle e adesivi Henkel, serviranno a realizzare il proprio progetto.
  • domenica 9 novembre 2014, alle ore 11, alle 14 e alle 16 – attività dedicata in modo particolare a famiglie, adulti e bambini dai 9 anni (durata 1h30 circa, ingresso incluso nel biglietto del Museo, iscrizione il giorno stesso alla biglietteria). I visitatori potranno vedere alcuni degli oggetti realizzati durante il workshop del sabato esposti nell'Inspiration Box della Tinkering Zone e realizzare insieme agli animatori del Museo alcuni piccoli accessori come bracciali, spille e decorazioni per capelli con stoffe, sensori, led e circuiti.

Per maggiori informazioni sul progetto “Makers al femminile” e la Tinkering Zone: www.museoscienza.org/tinkering-zone

Deborah Chiodoni Paola Cuneo Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci Italy +39 02 48555 343 / 450 Scarica biglietto da visita Aggiungi alla Raccolta