La mia Raccolta

Governance & Compliance

L’impegno di Henkel verso la corporate governance e la corporate compliance è forte a livello sia locale, sia globale. I processi di gestione responsabili e la conformità ai numerosi requisiti legali e alle diverse culture rappresentano un elemento chiave del nostro successo sui mercati internazionali.

Contact Corporate Compliance

Thomas Gerd Kühn
CCO & General Counsel


Frank Liebich
Head of Corporate Compliance & Privacy Protection Officer

Essendo un'azienda che opera in modo corretto dal punto di vista etico e legale, l'immagine e la reputazione di Henkel sono indivisibili dalla condotta appropriata di ciascuno dei suoi dipendenti. I dipendenti Henkel sono tenuti a rispettare le leggi e le norme, a evitare conflitti d'interesse e a dimostrare di tenere in considerazione e di apprezzare le abitudini locali, le tradizioni e i comportamenti sociali dei diversi paesi e culture in cui l’Azeinda svolge la propria attività. Henkel non prende scorciatoie etiche. Una condotta impropria non è mai nel suo interesse e nessuna violazione è tollerata. La Compliance è parte integrante dei processi aziendali di Henkel.

Il Comitato Direttivo si assume tutte le responsabilità per la compliance dell’organizzazione, che garantisce l’adesione alle leggi e alle norme internazionali. Sotto la guida del General Counsel & Chief Compliance Officer (CCO), responsabile a livello globale, Henkel ha definito un'organizzazione della Compliance a livello di gruppo, con un ufficio centrale di Corporate Compliance e uffici locali e regionali di Compliance. Il CCO è supportato da un comitato interdisciplinare per la Compliance e il Rischio (CRC) e da vari colleghi provenienti da funzioni e divisioni. In questo, le responsabilità e i ruoli sono chiaramente definiti.

L’organizzazione della compliance è attiva a 3 livelli: Prevenzione, Individuazione e Reazione e gestisce tutta una serie di iniziative, dal coordimaneto dei corsi di formazione, al rispetto delle regole interne ed esterne all’azienda e partecipa allo sviluppo e all’implementazione degli standard interni vincolanti a livello globale.

Tutto ciò che riguarda la Compliance è regolarmente soggetto a report e discussioni, inoltre il Management Board, il Comitato di Sorveglianza, il Comitato degli Azionisti e molti altri organi, a livello locale e globale, sono allineati fra loro su tutto ciò che è Compliance.  

Corporate Audit

Lo scopo del Corporate Audit consiste nel valutare in modo indipendente e obiettivo e nel migliorare la governance, i processi e il controllo delle attività di Henkel.

Si svolgono audit periodici presso i siti produttivi e le sedi amministrative e, con maggiore frequenza, presso i subappaltatori e i centri di logistica, per verificare la conformità ai nostri codici e alle nostre norme. Gli audit sono lo strumento chiave di cui disponiamo per individuare i rischi e i potenziali miglioramenti. In tutto il mondo conduciamo audit nei settori degli Acquisti, Vendite, Marketing, Finance, IT, Risorse Umane, Supply Chain, Operations oltre che nel mondo SHE (sicurezza, salute e ambiente - safety, health and environment).

Contact Corporate Audit

Raphaela Lessmann
Head of Corporate Audit

Decreto Legislativo 231/01

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231/01, ha introdotto un regime di responsabilità amministrativa a carico delle società per alcune tipologie di reati. Per adeguare il proprio Modello Organizzativo (MOG) Henkel in Italia ha adottato un Codice Etico e un Codice Sanzionatorio, entrambi vincolanti per tutti i dipendenti, collaboratori, organi sociali, fornitori e partner nell’esercizio dell’attività per conto o in favore di Henkel.

È dunque obbligatorio che tutti conoscano e rispettino i principi guida del Codice Etico 231/01.
Il MOG 231/01 di Henkel Italia, adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione in data 15 dicembre 2010, è coerente con quanto disposto dalle linee guida elaborate da Confindustria e Federchimica.

Ogni violazione o sospetto di violazione del MOG 231/01 può essere segnalata come specificato nel Codice Etico 231/01.